Menu

Recensione Baby

12 Dicembre 2018 - attualità

Recensione Baby

Questa serie, ispirata alla storia  reale delle baby squillo dei Parioli,  mette in luce le ombre della vita delle due protagonista, Chiara e Ludovica.
Chiara apparentemente non sembrerebbe avere alcun problema, ma in realtà è soffocata dalla gabbia d’ oro in cui vive; classico esempio di come i soldi e la ricchezza non facciano la felicità e in particolare non possano riportare amore e serenità nella sua famiglia.

Ludovica, al contrario, oltre ad avere problemi familiari ed economici, ha subito anche un’ umiliazione grandissima a causa di un video ” intimo” reso pubblico dal suo ex ragazzo.

Le due si conoscono nella scuola privata Istituto Collodi, e tra loro si forma un legame fortissimo, legame che diventerà ancora più forte quando le due, una per potersi mantenere la scuola privata e l altra per tentare di uscire dalla sua gabbia, tra plagi e inganni entreranno nel vortice della prostituzione.

Fin qui la storia ricalca quello che è realmente accaduto; ma di certo la storia risulta romanzata: la storia d’ amore tra Ludovica e Fiore, ” uno dei due protettori delle ragazze, è frutto dell’invezione, così come la figura di Damiano: questo ragazzo, trapiantato ai Parioli dopo la morte della madre, diventa una figura centrale soprattutto per il colpo di fulmine che da subito lo lega a Chiara, ma anche per il suo ruolo di spacciatore, che lo condurrà a frequentare lo stesso ambiente delle due protagoniste.

Una prima mini serie sicuramente avvincente e ben fatta, non rimane altro che aspettare il seguito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *