Menu

Seconda rivoluzione industriale

22 febbraio 2018 - maturità, storia
Seconda rivoluzione industriale

schema seconda rivoluzione industriale

SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE
(fine 1800)

1. “GRANDE DEPRESSIONE” → calo dei prezzi, dovuto al minor dispendio necessario alla produzione della merce, vista l’introduzione di mezzi e macchinari nuovi che rendevano il processo di produzione meno costoso

caratteristica più vistosa della Seconda Rivoluzione Industriale →
NUOVE SCOPERTE, tra cui:
carbone per alimentare macchinari
telefono
pneumatici in gomma
automobili
telegramma
grammofono
mitragliatrice
nuove armi da guerra
ecc.

2.FINE DELLA LIBERA CONCORRENZA → difficoltà delle imprese che, a
a causa dei pressi calati, non riescono più a reggere la concorrenza
→ esigenza di aumentare gli investimenti → quindi nascono:
Holdings → controllo finanziario di diverse imprese
Pools → concentrazioni di aziende dello stesso settore
Trusts → concentrazioni tra imprese prima indipendenti

3.CAPITALISMO FINANZIARIO → la nascita di grandi concentrazioni di
imprese richiede maggiori flussi finanziari, diventa quindi importantissimo
il ruolo delle banche → uniche a poter garantire I flussi finanziari
necessari.

4.Tramonto dei principi liberisti anche a livello politico → SVOLTA
PROTEZIONISTICA, causata da:
crisi di sovrapproduzione → ricerca di nuovi mercati in cui vendere l’eccedenza;
crisi agraria → l’introduzione delle navi a vapore aveva reso meno costosa
l’importazione dei prodotti agrari americani, dal prezzo
molto competitivo
→ conflittualità nelle campagne
→ protezionismo sui cereali

EMIGRAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *