Menu

Prime fasi della Seconda Guerra Mondiale – 1940

24 febbraio 2018 - maturità, storia

1settembre 1939 Hitler invade la Polonia.
3 settembre 1939 Gran Bretagna e Francia dichiarano guerra alla Germania .
L’Italia: dichiara subito la sua non belligeranza: diversa dalla neutralità in quanto, dichiarando la non belligeranza, l’Italia sarebbe comunque dovuta intervenire, ritardava solo questo momento.
Hitler utilizza la guerra lampo, metodo di guerra basato sull’uso congiunto di aviazione e forze corazzate. Guerra di movimento resa nuovamente possibile dall’impiego dei carri armati e delle autoblindo, consentendo anche, in caso di insuccesso, di impadronirsi in pochi giorni di vasti territori, togliendo punti di rifornimento all’esercito avversario.
Ciò accade nella campagna di Polonia due punti a metà settembre le truppe tedesche entrarono a varsavia, già semi distrutta dai bombardamenti, che capitolo alla fine del mese. I russi, sulla base Delle clausole segrete del patto molotov-ribbentrop si impadronivano delle regioni orientali della Polonia le resistenze polacche cessano a inizio ottobre.

Russi e tedeschi impongono spietati regime di occupazione, i russi uccidono un 4000 ufficiali polacchi, scoperti nel 1943 nella foresta di katyn, in russia. La Polonia cessa di esistere, senza aver ricevuto aiuti dai suoi alleati occidentali due punti La guerra all’occidente è come congelata Infatti viene chiamato questo periodo strana guerra che consente ai tedeschi di riorganizzare le forze in vista dello scontro decisivo.

Nel novembre 1939 il teatro di guerra si sposta nell’Europa del Nord, l’URSS attacca la Finlandia che aveva rifiutato alcune rettifiche di confine. I finlandesi resistono per più di 3 mesi infliggendo notevoli perdite ai russi. Cede però nel marzo del 1940, cedendo alle richieste sovietiche Ma conservando la sua indipendenza.

La Germania anticipa qualsiasi mossa anglo-francese nel nord Europa e attacca il 9 aprile 1940, la Danimarca e la Norvegia. La Danimarca si arrende senza combattere. La Norvegia resiste, aiutata dal tardivo sbarco alleato nel nord, ma cadde sotto hitler, che nella primavera del 1940 già possedeva buona parte dell’Europa centro settentrionale.

Attacco ad occidente

L’offensiva tedesca sul fronte occidentale comincio il 10 maggio 1940. L’esercito francese era numeroso e ben ordinato;a provocarne la sconfitta saranno gli errori dei comandanti francesi, legati alla guerra statica e troppo fiduciosi nell’efficacia delle fortificazioni difensive della linea Maginot, che coprivano solo la frontiera Franco tedesca ; ma i tedeschi iniziano l’attacco violando la neutralità di Belgio, Lussemburgo e Olanda . Fra il 12 e il 15 maggio i reparti tedeschi attraversano la foresta delle Ardenne e sfondano le linee nemiche nei pressi di Sedan, dove vi erano meno forze francesi, per la maggior parte impiegati in Belgio o sulla linea Maginot.
Le truppe tedesche puntarono verso il mare, chiudendo reparti francesi belgi e agli inglesi, appena sbarcati sul continente. Solo un momentaneo rallentamento dell’offensiva tedesca con sentiamo molti reparti britannici ea circa 100.000 tra belgi e francesi un difficile imbarco nel porto di Dunkerque(29 maggio 4 giugno 1940).

Sosta tedesca dovuta o alla riorganizzazione delle forze per il decisivo attacco alla Francia, oppure alcuni credono che fosse un piano di Hitler per lasciarsi aperta la strada per un accordo con la Gran Bretagna.
Gli inglesi riescono a salvarsi con la ritirata, diversa la situazione per la Francia: 14 giugno 1940 i tedeschi entrano a parigi. Diventa presidente del consiglio Petain , da tempo schierato su posizioni di destra, che apre subito le trattative per l’armistizio. Il generale De Gaulle tentò invano, da Londra , il 18 giugno, di incitare i francesi a continuare a combattere con gli alleati.

22 giugno 1940 armistizio a Rethondes ;il governo stabilì la sua sede a vichy, conservava la sua sovranità nella metà centro meridionale del paese e sulle colonie. Il resto della Francia restava sotto l’occupazione tedesca.
Regime di Vichy 9 luglio : assemblea nazionale Avis si spoglia dei suoi poteri e affida al Presidente del Consiglio il compito di promuovere una nuova Costituzione ; Petain attribuisce al sistema Democratico parlamentare, troppo permissivo, la causa del tracollo della francia, e con lui abbiamo dunque un ritorno all’ansia in regime. Il regime di Vichy é comunque uno stato satellite della Germania hitleriana.

Viene interrotto ogni rapporto con la gran bretagna, il 3 luglio del 1940 la flotta francese, in algeria, fu attaccata e distrutta da quella inglese per evitare che cadesse in mano dei tedeschi.

 

L’Inghilterra era rimasta sola contro Hitler, ma non c’era nessuna trattazione, sicuro della sua potenza marittima ancora intatta. Churchill era da sempre autore di una linea intransigente contro le pretese hitleriane.

Maggio 1940 : churchill guida il nuovo governo di coalizione nazionale e annuncia il suo programma ; guerra per raggiungere la vittoria a tutti i costi, annunciandone  da subito tutti i sacrifici che arrivarono ben presto.

Luglio 1940 : Hitler dà via al progetto di invasione dell’Inghilterra, con l’operazione Leone marino. Per compensare la superiorità navale della Gran Bretagna era essenziale il dominio dell’aria. Prima grande battaglia Aerea della storia, nel corso del quale Coventry fu rasa al suolo. Per tre mesi l’ Aviazione tedesca fece continue incursioni in territorio britannico, prima contro obiettivi militari, poi contro i principali centri industriali.
Gli attacchi furono Però contrastati dalla contraerea E dai aerei da caccia della Royal Air force. Inizio autunno : nonostante le perdite subite l’Inghilterra non era stata piegata ; e l’operazione leone marino fu rinviata a tempo indefinito. Qui abbiamo la prima battuta d’arresto inflitta alla Germania dall’inizio della guerra.
Si erano però conosciute le potenzialità distruttive del mezzo aereo, elemento ricorrente nelle prossime fasi della guerra.

 

IL FALLIMENTO DELLA GUERRA ITALIANA

28 Ottobre 1940 : l’Italia, muovendo dall’Albania, attacca la grecia, governata da un regime semi fascista, con cui l’Italia aveva già Allora intrattenuto buoni rapporti. Attacco determinato da ragioni di concorrenza con la Germania che aveva iniziato una penetrazione militare in romania.
Offensiva senza adeguata preparazione, resistenza più dura del previsto. Verso fine novembre : italiani ripiegano in territorio albanese e si schierano sulla difensiva : Badoglio rassegna le dimissioni e nel paese si diffonde una crisi di sfiducia. Successivamente abbiamo un duro colpo anche per l’immagine guerriera e per la popolarità di Mussolini. Nel frattempo sempre nel 1940 abbiamo insuccessi anche in Africa ai danni dell’ Urss.
Il fallimento italiano apre le strade all’intervento della germania. Aprile 1941 : travolti tra truppe italiane e tedesche Jugoslavia e Grecia e anche inglesi che erano sbarcati in marzo Furono costretti a ritirarsi. Rimane Dunque aperto solo il fronte nordafricano, Hitler può dunque concentrarsi sullo spazio Vitale.
Dicembre 1940: inglesi passati al contrattacco e conquistano l’intera Cirenaica (una parte della Cirenaica), infliggendo  moltissimi perdite agli italiani. Mussolini deve accettare l’aiuto della Germania.
Marzo 1941 :arrivo reparti tedeschi con generale Rommel che in aprile riconquista la Cirenaica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *