La Guerra Fredda

Diverse furono le cause che portarono a quella che viene definita “Guerra Fredda”:

  • Contrasto tra URSS e Turchia, che era appoggiata dagli Stati Uniti d’America, circa lo stretto dei Dardanelli, mentre la conferenza sulla pace era ancora in corso ( agosto 1945). Truman, era timoroso che l’Unione Sovietica prendesse Turchia e anche Grecia, la quale era indebolita da una guerra civile tra conservatori e partigiani comunisti. Truman quindi decise di inviare una flotta nel Mar Egeo per appoggiare i turchi. Con questa mossa abbiamo la prima applicazione della teoria del containment, con lo scopo di contenere l’espansione dell’Unione Sovietica con la forza. Teoria che è stata elaborata dall’amministrazione americana nel marzo del’47, con l’approvazione gli aiuti militari a Turchia e Grecia, nell’ottica di quella che viene definita “Dottrina Trumann”, ossia con l’obiettivo di intervenire in favore dei popoli liberi contro l’asservimento;
  • Nel giugno del 1947, gli americani lanciano un programma di aiuti economici all’Europa che prese il nome di Piano Marshall, dal nome del segretario di stato americano che ne prese l’iniziativa. L’URSS, pensando che gli Stati Uniti volessero assoggettare a loro l’Europa, rifiutano il piano e ordinano di fare lo stesso ai loro stati ” satelliti ” e i partiti comunisti occidentali promossero agitazioni contro gli aiuti americani.Tra il 1948 e il 1952 vengono versati miliardi di dollari sull’economia Europea per poterla ricostruire e rilanciare. Ciò avvenne in un quadro di ” economia liberista ” che comportò il rafforzamento delle tendenze moderate e un attenuazione dei conflitti sociali, mentre i legami tra Europa e Usa divennero più stretti.

Per tutte queste ragioni, il dialogo tra le due superpotenze cessò, e al suo posto iniziò quella che Walter Lippman chiamò “Guerra Fredda”: così denominata in quanto non si tratta di una guerra “guerriggiata”, ma di una irriducibile ostilità tra due blocchi contrapposti di Stati.

Principali avvenimenti della Guerra Fredda: 

  • in Grecia si combatte duramente la resistenza comunista, che venne fatta cessare nel 1949;
  • in Francia ed Italia i comunisti vennero estromessi dai governi di coalizione nel 1947;
  • nei Paesi sovietici ormai erano completamente soffocate anche quelle minime parvenze di sovranità nazionale;
  • La Germania viene divisa in quattro zone di occupazione (americana, inglese, francese e Sovietica). Berlino era all’interno dell’area Sovietica, e a sua volta divisa in quattro zone: Stati Uniti e Gran Bretagna integrano, nel’ 47, le loro zone, rivitalizzandole con il piano Marshall e con un’ economia liberista. Dunque si stava formando uno stato tedesco integrato nel blocco occidentale e ciò preoccupò Stalin, che allora decise di reagire introducendo il blocco di Berlino nel giugno del 1948 : L’URSS chiuse gli accessi alla città impedendone il rifornimento, sperando di indurre gli occidentali ad abbandonare la zona ovest da loro occupata; l’Europa dunque sembrò nuovamente sull’orlo del conflitto, ma gli americani organizzarono un ponte aereo per rifornire la città finché nel maggio 1949 i sovietici tolsero il blocco ormai inefficace. Nello stesso mese del 1949 vengono unificate le tre zone occidentali della Germania e viene proclamata la repubblica federale tedesca con capitale Bonn. L’Unione Sovietica rispose creando, nella parte orientale del paese, una repubblica democratica tedesca con capitale Pankom , un subborgo di Berlino.
    Quindi l’Europa si presentava divisa in due blocchi contrapposti; nell’aprile 1949 viene firmato a Washington il Patto Atlantico, alleanza difensiva tra i paesi dell’Europa Occidentale, Stati Uniti e Canada. Il patto era fondato su una comune fede ” nella civiltà occidentale ” e nella democrazia, prevedeva inoltre un dispositivo militare con contingenti dei singoli membri: la Nato ( organizzazione del trattato del Nord Atlantico). Successivamente aderirono Grecia, Turchia e Germania federale nel 1955; nello stesso anno l’URSS risponde stringendo con i paesi satelliti un’alleanza militare, patto di Varsavia, basata anch’essa su un’organizzazione militare.

 

One thought on “La Guerra Fredda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *